Comunale è l’indirizzo al quale potersi attenere per godere di fatti culturali in pubblico prodotti dal pubblico. Senza perdersi dietro l’utopia del caso, affermiamo che sia possibile che la cultura e l’arte possa provenire da un luogo ibrido che individua e promuove le pulsazioni più interessanti per offrirle come quotazione e crescita del godimento culturale.

Prima di essere circondati solo da produttori di vitto e alloggio, vogliamo continuare ad essere produttori di contenuti, scoprire band virtuose e artisti emergenti, appoggiare progetti strutturati di arte contemporanea e favorire l’immersione nelle pieghe delle cose di cui tutti si nutrono in forma privata. Comunale sorride al pubblico e se ne infischia di costruire consenso, lasciamo alle singole persone la facoltà di decidere se essere numeri o attori protagonisti delle loro storie.

7 AGOSTO 19:00

presentazione programma Comunale

dj set a cura di Avantrec

9 AGOSTO 22:30

LIVE HUMUS FUSION MINDED (live music)

Assoluto primo live della band ragusana che conta un decennio di attività suburbana. Lunghe sessioni fitte di sperimentazione che puntano alla serialità di paesaggi improvvisi e strumenti trattati come cura dell’insonnia o degli eccessi di felicità. Humus è un progetto che nasce  dallo scontro di Daniele Di Salvo (chitarra), Gianpaolo Cassarino (basso) e Massimo Ventura (tastiera) ed apre ai musicisti, gente di passaggio in cerca di “redenzione” con incursioni che contribuiscono a rendere lo_Humus sempre diverso,costante e libero: fondamentali strumenti di evoluzione / liberazione.

19 AGOSTO 19:00

Coro per voci – In pasto al presente di Concetta Modica (arte contemporanea)

Teatro Garibaldi

presentazione di Francesco Lucifora

Conversazioni notturne, confidenze, svelano le fatiche quotidiane, i momenti difficili, le riflessioni sui movimenti artistici, gli avvenimenti

politici, sulle scelte personali cruciali, raccontate da artisti contemporanei senza lirismo ed enfasi.

Testi di Stefano Arienti, Marion Baruk, Stefano Boccalini, Anna Valeria Borsari, Vincenzo Cabiati, Marco Cingolani, Er manno Cristini, Enzo Cucchi, Mario Dellavedova, Gabriele Di Matteo, Alberto Garutti, Marco Gastini, Emilio Isgrò, Francesco Lauretta, Corrado Levi , Luigi Mainolfi, Giuseppe Maraniello, Amedeo Martegani, Chijoko Miura, Giulio Paolini, Luca Pancrazzi, Alessandra Spranzi, AlessandraTortarolo, Franco Vaccari, Grazia Varisco, Vedovamazzei, Gilberto Zorio.

In pasto al presente di Concetta Modica edito da A+MBookstore – Il libro è stato realizato con il contributo della FPAC / Francesco Pantaleone Arte Contemporanea

19 AGOSTO  – 22.30

SOMETHING FOR YOUR MIND (dj-vj set – experimental format)

Per chi idolatra l’audiovisuale questo è il format che accompagna da un anno le vicende sonore e visuali più sperimentali entro i nostri labili confini. Una porzione di storia recente del dubstep/ chiptune/ elettronica/ drum and bass/ fine elettro si concentra in centinaia di vinili: la base del dj set condotto da Dj Deeper. La sezione visuale che pesca anche nell’archivio video del CoCA è curata da Alessandro Mignemi che plasma e ricolloca il nostro immaginario dentro altri schermi possibili. Se desiderate qualcosa per la vostra mente avete trovato l’ambiente perfetto.

5 SETTEMBRE – ore 19:00

“Vuoto di memoria” – solo exhibition / Ilaria Caruso

testo di Federica Siciliano

Progetto espositivo dedicato all’artista emergente Ilaria Caruso. Un viaggio intimo e delicato dentro alcuni tasselli delle nostri comuni identità di provenienza familiare. In una giornata nuvolosa la casa dei nonni inizia a riprendere vita tra ricordi, gesti e silenzi. Una luce soave illumina posti che rievocano scene e momenti della mia infanzia trascorsa tra queste mura .

13 SETTEMBRE  ore 22:00

CRACKERS (live music)

I Crackers, prima di essere confezionati come cibo secco,  si formano a Ragusa nel 2008 in direzione di sonorità new wave che entrano ed escono dall’alternative rock. Nel 2011 esce “Time to leave this night” primo EP (autoprodotto), contenente cinque brani. Nel 2012 i Crackers vengono selezionati per la IX edizione dell’Indie Concept a Catania e si collocano al terzo posto. L’ultimo album è “So here’s the thing”.

18 SETTEMBRE ore 19:00 – mostra di fotografia (arti visive)

“Il Mondo attraverso un foro”

La prima conseguenza del workshop condotto da Serafino Amato (maggio 2014) è la selezione di lavori, esposti ora in forma di tracce e visioni riferite a luoghi  e sperimentazioni a partire dalla fotografia stenopeica con affascinanti sconfinamenti di luce e di chimica che determinano  l’iniziale ricerca del PhoCa, collettivo fotografico militante. Lavori di Serafino Amato, Elisabetta Denaro, Mario Di Raimondo, Antonella Failla, Giorgia Migliore, Irene Minissale, Gabriele Ruta, Andrea Scafò, Gloria Tedeschi.

20 SETTEMBRE  ore 22:00

DI VIOLA MINIMALE (live music)

Progetto attivo dal 2004 che vede la collaborazione di musicisti di varia estrazione culturale. Sonorità inclinate verso la continua evoluzione che ha la sua radice nell’alternative rock,ma che si colora di immagini virtuose e declinazioni poetiche tra melodia, parola e forma canzone. La band affronta la partitura come una direzione verso la relazione suono-colore e nel recente si avvicina  a storie del presente con innesti polverosi ed elettrici. All’attivo questi lavori: “Moltitudine” e “Lo stato delle cose” (demo), “Di viola minimale”, “Ai margini del tempo”, dei colori, del suono e della narcolessia”, “La dimora del colore”. Non solo musicisti, ma anche creatori di ambientazioni sonore per l’anima.

26 SETTEMBRE  ore 22:30

SOMETHING FOR YOUR MIND (dj-vj set – experimental format)

Tech the floor

Nessuno può spostare sonorità senza aver assaggiato almeno una volta il beat della techno. Dj Deeper in collaborazione con Avantrec, da vita ad una sessione dove il floor viene battuto dalla cassa dritta vagando tra la forza della detroit techno alle commistioni con il dub e la più suggestiva minimal. Segue il passo vj Alessandro Mignemi con una selezione di immagini “absolute” che assorbono e rilanciano di continuo l’andamento del suono.